I Bimbi Sperduti – Giorno 11

Giorno 11

Un altro mezzo giro e avrebbe finito. Mezzo giro soltanto e avrebbe potuto riposarsi dalle faticose ore passate tra grasso e olio per motori. Nel capanno, gli attrezzi sparsi, riflettevano la luce del sole che filtrava tra le crepe delle lamiere di metallo arrugginito, mentre la primavera, tutta intorno, colorava le piante di fiori e rendeva l’erba ancora più soffice. Continua a leggere

L’intuizione della forma

Parlavo in vecchi scritti del fatto di cambiare occhi.

Ho avuto soventemente momenti alterati nella percezione delle cose, un alteramento malevolo, accompagnato spesso a un senso di incomprensione della realtà condita da un certo disagio nel vivere e passeggiare lo spazio. Continua a leggere