Vento, ripeto, vento

 

Sacrificati gli eroi, condannati i peccatori.

Chi rimane, chi è rimasto? Chi smetterà di fornirsi da esempio?

Nessuno? Si, nessuno alcuno!

Pronto a scagliarsi su mulini a vento.

ormai fabbriche, ormai obsolete per quello stesso vento.

Un cavallo a due ruote, una lancia di sigarette, un compagno lontano, lontano nel tempo.

 

Son mulini, son mulini, è bene, necessario, ricordarlo.

Ma quei giganti, quelle grandi mani girare, son sicuro, non le spingeva il vento.

Non spinge più nessuno, non funziona più, il vento.

Serve uno scudo privo di dolore e rancore, privo di chi lo sostiene.

Per un guerriero che si innalza per distruggersi, che impugna spade spuntate, e che le impugni male

 

Non ha giorno di tregua o di speranza

Non ha paura perchè ne ha troppa

Lotterà contro niente e nessuno, quindi non lotterà.

Poiché niente gli fu dato, e nemmeno la morte.

Pure quella è costretto a conquistare..

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...