Visione 5

 

La strada scorreva splendendo

 

Di un gelido pomeriggio da iniziare

 

Ma il corpo mi si rivoltò contro

 

Ed io cominciai a morire

 

Non posso arrendermi ora!

 

Ma per me poteva anche accadere

 

Perciò mi lasciai andare

 

Così mi apparve davanti lo stupore

 

E le campane dell’inferno presero a suonare

 

Serpenti bianchi strisciarono via dal sole

 

Meduse nel cielo goccilavano amore

 

I palazzi riflettevano, d’ebano e d’ottone

 

E i colori più accesi li sentii respirare

 

Un fascio di luce poi trapassò lo spessore

 

Quello del ferro intorno e dentro ad ogni cuore

 

Inizia oggi, e ora è tempo di andare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...