Stati d’animo, quando manca un accendino.

Uno scrittore fallito stava lì, fallito, uno scrittore fallito. Sua madre a malapena riusciva a togliersi quella siringa dal braccio, quella siringa che nemmeno sui fogli voleva mettere quello scrittore convinto. Un giorno freddo d’Agosto tornò a casa sudato, viveva vicino quel parco. Quel parco dove gli alberi erano sempre secchi perchè attaccati da una certa malattia. Quel giorno freddo d’Agosto tornò a casa con un mucchio di foglie secche malate che riempivano i due sacchetti della spesa che teneva fra le mani.
Entrò in casa, diede un occhio alle fottute bollette non pagate perchè già lo sapeva, camminò lungo il corridoio, buttò giù tutti i quadri, aprì le ante degli armadi e dei comodini e di quei cazzo di mobili inutili che contengono fogli e prese triple per attaccare più inutili elettrodomestici.
Arrivò in camera, la porta era già spalancata, l’unica cosa che era già spalancata. Sua madre o la sua donna eran lì con gli occhi aperti, con la bava alla bocca e una siringa nel braccio. Posò in terra le buste della spesa, gli rovesciò addosso le foglie secche, i legumi, la pasta, un pò di verde, l’insalata, il tonno, il caviale che sfilò dalle mutande, che mossa inutile, gli svuotò addosso tutto e gli sfilò la siringa dal braccio. Se la infilò all’altezza della gola, prima, poi del cuore, cercò un accendino per far sì che tutto riuscisse, un accendino colorato. Lo tirò fuori, lo accese una volta, due volte, tre, quattro, cinque, poi sei, sette volte. Non aveva accendini. Prese gli ingredienti dal corpo di lei per fare almeno il sugo per una pasta. Mise tutto sui fornelli ma non aveva il fuoco, non più. Il problema vero fu che quando si affacciò al balcone per fumare, dopo tutto, almeno una sigaretta, non trovò niente. Neanche un dannato accendino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...