Ai Cadenti

Poiché ho amato chi è caduto

E chi ne ha avuto il coraggio

E mi detesto, quando questo non riesco a trovarlo.

Distruggo un tramonto

Con occhiali di luce

E mi tingo di rosso

E il respiro mi duole.

Che arrivi la notte!

Che mostri le stelle!

Nel cielo e per terra!

Nel tempo e nel cuore!

Voglio vederle danzare

Voglio poterle abbracciare.

Sugli altri non ho niente da dire.

Né bene, né male.

Solo di restare dove sono

senza doversi turbare.

A tutte le stelle invece dico

Alto è il mio stendardo.

A chi ha sentito potenza e e scosse

Io vi sono accanto.

Questo disagio giunge al termine

Si cambia gioco

E non tutti saranno invitati

Poiché sarà necessario conoscere

come si passa da una porta senza chiave..

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...