Visione 1

Vidi un mondo che non era il mio.

Un mondo atroce, ingiusto e severo.

Un mondo di cui non mi son sentito di far parte.

In quel luogo non ci sono grandi spazi, ma catene.

Piombi per le gambe e maschere di cera per il volto.

Nel cielo volano uccelli mai nati e l’acqua sa di veleno.

E’ un mondo dove disegnando linee, si fa soffrire qualcuno.

Un mondo dove questo soffrire si manifesta in nuove linee.

Laggiù nessuno si ferma ad aspettare chi manca, tutti hanno un sostituto.

Nessuno ti rialza quando cadi, perchè è meglio rimanere per terra.

Un mondo che non sa dove va, nè da dove è arrivato.

Galleggia, in un fiume nero che inesorabile porta all’ oceano della dimenticanza.

L’oblio lo attende, e noi con lui..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...