Sunday Night Desperados: Due

Settimana segnata dalle dipendenze. Sostituire alla voce settimana la voce vita in senso ampio. Ora dipendenza è una parola brutta, e se torni a casa da tua madre e le racconti di dipendenze lei non sarà proprio contenta. Eppure è solo perché le parole grondano morale, e dipendenza ne trasuda parecchia. In breve la settimana è stata segnata da due nuovissime dipendenze, che naturalmente
non escludono tutte le precedenti dipendenze, ma si sommano a quelle antiche. Benissimo. Il fatto è, in breve, che le dipendenze non è che sono una cosa brutta brutta e cattivissima, ma che io vado avanti a dipendenze, si va con questa roba, vabbè dai, niente filosofia, che non ci credo io e non ci crede nessuno. Le due nuovissime dipendenze sono: una serie americana di cui non farò il nome (ma che tratta, per dare un indizio: Prima serie: estetica Vs Etica; Seconda serie: Ego sum qui sum; Terza serie: Chi trova un amico trova un tesoro? Quarta serie: non ancora finita di vedere, non chiaro di cosa si tratta). Ora io posso nobilitarmi e dirmi che la guardo in inglese senza i sottotitoli e questo è qualcosa di UTILE PER ME, ma è chiaramente una stronzata, è un annebbiamento e basta e anche poi parlare delle dipendenze in una chiave post-manichea e post-nietzscheana non cambia affatto l’oggetto. Inutile e malsano, e non vale dire che si incastra con certi tuoi studi paralleli sulla finzione della finzione della finzione. Invece la seconda dipendenza è contenuta in questo link che allego.

http://www.anobii.com/01a78dc84d8703110e/comments?public=0

Qui forse c’è una componente più sana/creativa/vitale/narcisistica/libidica, ma ho dei dubbi anche su questa storia. Non sono un buon critico, finisce che racconto i cazzi miei quando dovrei mettere una stellina e scrivere due parole. Le ultimissime, sempre per tornare a me e alla domenica notte sono di questo colloquio, il 18, per la Emirates Airlines, vivere a Dubai city. Forse Conrad oggi approverebbe e magari il colloquio di sabato solo una scusa per andarsi a tagliare i capelli. Ah. Pensavo che avrei scritto di calcio, della fiorentina, ma è stata rimandata la partita e io ho avuto una giornata stranamente sociale. Ne parlerò, prometto, domenica prossima. Il calcio è una nuova dipendenza per me, ma non una nuovissima. La domenica notte comincia, anche se tecnicamente è già lunedì e i Sunday night heros si preparano ad affrontare una lunga notte. Vi auguro di dormire, di riuscire a spengere la luce, che domani c’è una nuova possibilità di inizio. Io sto un po’ alzato, nel caso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...