Consonanti: N.

Racconto di Altrove preso dalla raccolta “Consonanti”

N.

Enne se ne stava li, seduto su gli scalini di una chiesa trasandata, da solo. Ma non appariva solo. Non più solo di chi gli stava intorno a raccontare di quanto non lo fosse, ma semplicemente e fisicamente, da solo. Capelli corti, tagliati con poca cura, vestito con quello che ha trovato nel suo armadio. Fermo, con una bottiglia di birra nella mano sinistra, mezza piena o mezza vuota, e una

sigaretta nella destra. Se ne stava li, solo, senza aprire bocca, senza guardare niente in particolare. Quasi non c’era, quasi sembrava che li a sedere, da solo, non ci fosse nessuno… E chi avrebbe dovuto esserci? Un osservatore paziente? Le parole di chi parla per non sentirsi da solo? No, li non c’era proprio nessuno. Eppure c’era! Era li! Sarebbe stato impossibile negarlo, tant’è che se tu avessi chiesto a qualcuno che passava cosa ci fosse su quegli scalini ti avrebbero risposto – Li c’è Enne. Dunque c’era, beveva, fumava e forse, pensava. Cosa pensasse non so. Sembrava pensasse il niente, e non vuol dire che non pensava niente o che pensasse sul niente o che pensasse sul concetto di niente, no, no. Pareva che stesse concependo il niente, ideandolo in quel momento! Ma anche questo è riduttivo. Stava diventando il niente… Cosa difficile da capire: come si può diventare il niente? Si può solo diventare “qualcosa” o al limite non diventarla. Non stava diventando vuoto. Perchè il niente non è il vuoto. Il vuoto, anche se vuoto, ha bisogno di un contenitore, il niente, no. Sembrava infatti che non avesse un contenitore dove non esserci, ma che non ci fosse nulla davvero. Come se non avesse bisogno di niente. Ed era evidente che Enne non avesse bisogno proprio di nulla da nessuno! E come poteva del resto? Come può il nulla aver bisogno di qualcosa? Non c’è e basta! Era li da solo, ma non poteva sentirsi solo, perchè non aveva bisogno di nessuno, perchè non aveva le cose che servono per aver bisogno di qualcosa… Tranne che di una birra mezza vuota o mezza piena e di una sigaretta mezza iniziata o mezza finita. Mi chiedevo allora, perchè fumava? Perchè beveva? E soprattutto chi era che fumava e che beveva, se li, non c’era nessuno? Perchè chi, li, non c’era, non poteva fare queste cose, specie se chi, li, non c’era non aveva bisogno di nessuno. Sembrava che non ci fosse perchè qualcuno avesse bisogno di lui, proprio perché lui non ne aveva bisogno! Forse era la birra ad averne bisogno per continuare ad esistere, per provare ad essere sollevata dalle assenti mani del niente, anzi, forse era stato proprio il commesso del negozio di liquori ad avere bisogno di lui, che lo aiutasse disperatamente nel suo esserci, quasi come un atto di compassione eterna da parte del niente, di Enne, che siccome non ha bisogno di nulla, non ha nemmeno il bisogno di negarsi, o darsi. Cosa si può togliere al niente? Credo niente. Rimase li ancora a lungo, con le sue sopracciglia nere, tutto il tempo che ci vuole per una mezza sigaretta e una mezza birra. Espirò l’ultimo tiro restituendo al cielo un densa nuvola di fumo e trattenendo dentro di sè il nero di tale bianca leggerezza. Gettò via la birra nel cestino senza fare troppo rumore. Si abbottonò la giacca e se ne andò con lo sguardo dritto davanti a sè, in silenzio, con le mani in tasca. Lo guardai allontanarsi e sparire dietro le ombre dei lampioni, lontano in fondo alla via, lasciandoci tutti quanti ancora più soli, ma incapaci di esserlo totalmente, come Enne. Di lui, su quegli scalini, non era rimasto niente, tranne che la sua assenza, ben più percepibile e luminosa di questo rumore lasciato da chi, qui, c’è ancora…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...